L’iPhone diventa sempre un po’ lento e vorresti provare a risolvere il problema liberando la memoria del dispositivo? In realtà il sistema di gestione della memoria di iOS è molto efficace e non ha bisogno di interventi di questo tipo, ma se insisti posso consigliarti un paio di app che permettono di fare proprio quello che cerchi.

Si tratta di iCleaner, SBsetting e Cleaner Pro. La prima e la seconda richiede un dispositivo jailbroken, mentre la terza può essere utilizzata su qualsiasi iPhone, dove in effetti liberare la RAM può avere la sua utilità se si utilizzano tweak o applicazioni particolarmente “stressanti” per il telefono. Vediamo dunque come liberare la RAM su iPhone sfruttando le loro capacità.

Se vuoi scoprire come liberare la RAM su iPhone e non hai effettuato il jailbreak sul dispositivo, puoi rivolgerti a Cleaner Pro. Si tratta di una app molto semplice da utilizzare che consente di liberare la RAM occupata dalle applicazioni attualmente in stand-by e di eliminare alcuni file superflui dall’iPhone aumentando lo spazio a disposizione sul telefono. Costa 0,89 euro.

Spiegare come si usa è quasi inutile vista la sua interfaccia estremamente intuitiva. Tutto quello che devi fare, infatti, è avviarla, selezionare la voce Memoria dalla parte bassa dello schermo e pigiare sul pulsante AVVIA. Un comodo grafico ti mostrerà la quantità di memoria libera prima e dopo aver utilizzato la app.

Come già accennato in precedenza, Cleaner Pro non fa altro che terminare i processi attualmente in esecuzione sul telefono. Pertanto, potresti ottenere lo stesso risultato anche richiamando il menu del multi-tasking di iOS e chiudendo una ad una le applicazioni che hai usato più di recente. Se ben ricordi, ti ho già spiegato come fare nella mia guida su come chiudere applicazioni iPhone.

Se sbloccato il tuo “iPhone” sottoponendo ad una procedura di jailbreak e stai cercando un sistema per liberare la RAM su iPhone, allora puoi utilizzare l’applicazione SBSettings disponibile sul Cydia Store. Si tratta di una comoda app che permette di avere sempre a portata di mano degli interruttori per attivare/disattivare Wi-Fi, rete dati, Bluetooth e monitorare i processi in esecuzione, ma può essere usata anche per liberare la RAM dello smartphone.

Per compiere questa operazione, devi innanzitutto attivare l’opzione relativa ai processi recandoti nelle impostazioni di SBSettings, selezionando la voce Set window toggles dal menu che compare e impostando su ON l’opzione Processes.

A questo punto, richiama il pannello di SBSettings facendo uno swipe verso destra sulla barra di stato di iOS (o usando la gesture che hai scelto nelle impostazioni della app) e pigia prima sul pulsante Processes e poi su FREE UP MEMORY.


Come liberare la RAM su iPhone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *