Senza scaricare alcun tipo di software sul tuo telefono, la miglior cosa che puoi fare è affidarti al servizio Trova il mio iPhone di Apple. Forse non ci hai ancora fatto caso, ma il tuo “MelaPhone” include di default una funzione gratuita che permette di rintracciarlo su una mappa in caso di smarrimento usando qualsiasi PC connesso ad Internet. Per verificare che il servizio di localizzazione sia attivo, recati nel menu Impostazioni > iCloud del tuo iPhone e accertati che la levetta dell’opzione Trova iPhone sia impostata su ON.

Quando il servizio Trova il mio iPhone è attivo, come detto in precedenza, è possibile rintracciare in qualsiasi momento l’iPhone su una mappa interattiva utilizzano qualsiasi PC connesso ad Internet. Basta infatti collegarsi al sito Internet di iCloud, eseguire l’accesso al servizio usando i dati relativi al proprio ID Apple e cliccare sull’icona Trova il mio iPhone presente nella schermata che si apre.

Così facendo, compare automaticamente una mappa di Google Maps con all’interno un indicatore verde a segnare la posizione attuale dell’iPhone rintracciato. Cliccando sull’indicatore, è possibile far emettere un suono al telefono, bloccarlo da remoto con un codice (tramite la modalità smarrito) e inizializzarlo per cancellare tutti i dati presenti in esso (operazione che però rende il dispositivo successivamente irrintracciabile). Affinché l’iPhone venga visualizzato sulla mappa, quest’ultimo deve essere acceso ed avere accesso ad Internet.

 


Quando non hai un PC a portata di mano e ti trovi in mobilità, puoi ritrovare iPhone perso anche usando un altro dispositivo Apple (tuo o di un tuo amico). È infatti disponibile la app Trova il mio iPhone per iPhone e iPad che permette di rintracciare e comandare da remoto gli iPhone, proprio come abbiamo visto prima con il pannello Web di iCloud.

 



 

Se poi per un motivo o l’altro non vuoi utilizzare il servizio Trova il mio iPhone di Apple, puoi rivolgerti a Prey. Si tratta di un’applicazione gratuita che consente di localizzare il proprio smartphone smarrito a distanza tramite dei report dettagliati distribuiti ad intervalli di tempo regolari via email.

Per utilizzarla, dopo averla scaricata dall’App Store, avviala e crea il tuo account gratuito sulla rete di Prey pigiando sul pulsante New user. Compila quindi il modulo che ti viene proposto e premi sul pulsante Create my account! per completare l’operazione. A questo punto, Prey tiene sotto controllo il tuo “melafonino” e ti consente di rintracciarlo dal PC ogni volta che lo desideri.

Per rintracciare un iPhone con Prey, devi collegarti al pannello Web del servizio ed eseguire il login con i dati che hai scelto in fase di registrazione. Ad accesso effettuato, clicca sul nome del tuo telefono (es. iPhone di Luana) e sposta la levetta su Missing. In questo modo, Prey capirà che il tuo iPhone è stato smarrito e ti invierà un report via email ogni 25 minuti (l’intervallo di tempo lo puoi cambiare tramite l’apposito menu a tendina) con lo stato del dispositivo, la sua posizione geografica ed una foto scattata dalla fotocamera frontale dello smartphone (per capire dove si trova o chi l’ha preso).

Puoi regolare il tipo di informazioni da includere nei report di Prey cliccando sulla scheda Configurazione nel pannello Web del servizio e visualizzare tutti i report inviati dalla app nell’apposita sezione del sito. Ti ricordo che la versione gratuita di Prey supporta un numero massimo di tre smartphone per account e non oltre i 9 report per telefono (quelli più vecchi vengono cancellati automaticamente).

Come ritrovare iPhone perso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *