Solo materiali riciclati al 100% per la fabbricazione dei suoi dispositivi, questo è la nuova promessa di Apple.

Ne derivano enormi vantaggi non solo per l’ambiente, ma anche per il peso politico dell’azienda. Apple, come tante altre aziende che lavorano nel settore della tecnologia, utilizza materie prime provenienti da paesi africani come il Congo, dove ci sono le più grandi miniere di cobalto. Ma purtroppo le condizioni di lavoro sono spesso disumane ed è difficile effettuare un controllo quotidiano sulle condizioni dei lavoratori che si recano in miniera per estrarre queste materie prime, anche perchè la gestione è affidata a terzi che rivendono il tutto alle varie multinazionali. Inoltre, ci sarebbe anche un vantaggio economico, perchè Apple non dipenderebbe più da questi fornitori.

Lisa Jackson, Vice President of Environment, Policy and Social Initiatives di Apple, in un’ intervista rilasciata a VICE News ha annunciato questa importante novità: “Stiamo realmente facendo qualcosa che raramente facciamo, e cioè annunciare un obiettivo prima di aver capito completamente come portarlo a termine. Siamo un po’ nervosi, ma pensiamo che sia davvero importante perchè crediamo che questa sia la strada che la tecnologia deve seguire: creare dispositivi con materiali riciclati al 100%“.

La dichiarazione della Jackson arriva a pochi giorni dalla Giornata della Terra, che Apple celebra ogni anno con iniziative speciali e colorando di verde la foglia del logo negli Apple Store.

Apple annuncia la creazione di dispositivi con materiali riciclati al 100%
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *