Pebble ha realizzato un nuovo firmware del suo smartwatch  grazie al quale viene rimossa la dipendenza di questi device dai servizi cloud. Sarà necessario per garantire il funzionamento dei Pebble anche dopo la fine di quest’anno, quando Fitbit spegnerà tutti i servici online dedicati.

Quando Fitbit acquisì Pebble nel 2016 fece subito sapere che il supporto dei servizi online per gli smartwatch dell’azienda sarebbe terminato alla fine del 2017. Onde evitare l’ inutilizzo dei Pebble già acquistati dagli utenti, ha ora rilasciato questo update che eliminerà la dipendenza del dispositivo dai servizi cloud.

Questo significa che i dispositivi Pebble continueranno a funzionare indipendentemente dai servizi online, sfruttando la connessione diretta con iPhone e relativa app iOS. Ad oggi però non è del tutto chiaro come Pebble continuerà a gestire le funzionalità cloud-based come il recupero dei dati in-app e le comunicazioni testuali. L’update dell’app rimuove anche la possibilità di contattare il supporto.

Grazie alla nuova app iOS Pebble funzionerà anche offline
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *